Servizi psichiatrici e Associazioni in Lombardia: Risorse, Modelli e strategie

In memoria di Alda Merini

I cosiddetti “folli” riescono ad esprimere la loro sofferenza in forme poetiche ed artistiche indelebili al tempo. Alda Merini, che ha vissuto la dolorosa esperienza manicomiale, deceduta nel 2008 ne è la prova.

Il Convegno promosso nella giornata mondiale per la salute mentale esplora i territori dei servizi territoriali per renderli più fruibili a chi soffre di disturbi psichici e mentali di cui analizza le diverse strategie.

Sul territorio sono presenti risorse Istituzionali non solo Sanitarie ma anche sociali che frequentemente non sono conosciute da molti cittadini cremonesi.

Fondamentale è il ruolo dei familiari cui spetta il maggior carico economico e clinico.

L’impegno delle Associazioni  risulta determinante nel creare integrazione tra servizi e famigliari degli utenti.

Precedente Ogni persona per ciò che è nel rispetto della libertà, della dignità e dei diritti Successivo Cultura autobiografica medicina narrativa famiglie salute mentale