Utenti, familiari e associazioni si confrontano con il piano Regionale Salute Mentale

 

In occasione della riforma del Piano Sanitario della Regione Lombardia per la Salute Mentale 2004-2012 l’associazione ha promosso un convegno per evidenziare le competenze dell’ Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.), gli aspetti operativi della prima circolare applicativa e alcuni criteri di qualità dei servizi ed i nuovi scenari della residenzialità della realtà cremonese.

Il convegno ha sottolineato il ruolo del Comune e la centralità del paziente psichiatrico nei servizi.

 

Precedente Insieme è più facile: formazione alla modalità dei gruppi A.M.A. e facilitatore Successivo Ogni persona per ciò che è nel rispetto della libertà, della dignità e dei diritti